La Musica è Vita.

La musica è il dizionario dei sogni,

con essa si può comunicare senza parlare,

volare senza avere ali

rivivere o andare avanti,

divertirsi o piangere.

mercoledì 25 giugno 2008

Nomofobia : paura di restare senza cellulare




Che sia ormai entrato nelle abitudini dei cittadini di tutto il mondo è appurato, ma che dal cellulare sia nata una patologia è davvero una novità! Anzi, precisiamo, la malattia deriverebbe dal non avere il cellulare o dall'averlo scarico e, quindi, inutilizzabile. Finisce la batteria del telefonino? Non c'è campo? Lo avete dimenticato a casa? Potreste essere colti da un attacco di una sindrome tipica dei nostri tempi: la nomofobia. È questo il nome - dove "nomo" è l'abbreviazione di "no mobile" - che ricercatori britannici hanno dato al terrore di non essere raggiungibile al cellulare, sempre più diffuso. La ricerca, commissionata a YouGov dal dipartimento per la telefonia delle Poste, ha concluso che soffre di nomofobia il 53% degli utenti di telefonia cellulare del Regno Unito. Avviene un profondo stato di stress e la sindrome colpisce maggiormente gli uomini (58% contro un 48% di donne), soprattuto nei più giovani : oltre il 20% degli interpellati rivela , infatti , di non spegnere mai il cellulare perché la sola idea mette addosso una forte ansia e uno su dieci ha detto che il proprio lavoro obbliga a essere sempre raggiungibili.

"Tutti siamo abituati allo stress della vita quotidiana, provocato da eventi come i traslochi, le separazioni, l'organizzazione della cena di Natale in famiglia - dice Stewart Fox-Mills, capo della sezione telefonia del Post Office -. Ma la perdita di contatto con il cellulare sembra essere il contributo del XXI secolo alle nostre vite già frenetiche. Restare senza telefono ed essere colti dal panico sembra essere un sintomo della nostra cultura, in cui dobbiamo essere raggiungibili 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana".



Ma come si combatte la nomofobia?
Date ai vostri cari un numero alternativo dove cercarvi, se il cellulare non è raggiungibile, e fate una lista di sicurezza di tutti i numeri contenuti nella memoria del telefonino, per evitare di restare senza "contatti" se il telefono viene perso o rubato.

2 commenti:

pasma ha detto...

Personalmente inizio ad evere l'esatto effetto contrario, e cioè lo tengo silenzioso e lontano da me quando posso! Purtroppo è uno strumento utile ed spesso necessario per mille motivi, a partire dal lavoro fino a molte questioni personali! Confesso che nonostante tutto l'uscire di casa senza questo elettrodomestico mi crea un senso di disagio e di vuoto.. anche se quando capita mi accorgo di stare piu leggero e di riuscire a combinare piu cose, probabilmente perchè posso concentrarmi su quello che faccio senza essere di continuo distratto dal fastidio suono e dalle richieste di qualcuno!
Per il lavoro ho risolto avendo due numeri.. quando sono a casa quello del lavoro viene spento e dimenticato!
Ho avuto anche il periodo del sms-dipendenza.. adesso invece gli sms gli uso per comunicazioni NON urgenti!
ODIO le lunghe telefonate se non strettamente necessarie, come ad esempio con persone che abitano lontane!

Inoltre la Nostra cultura non perdona chi possiede il cellulare e non risponde.. è una cosa che facciamo tutti ma che ci fa imbestialire tutti! Se chiamiamo ad un telefono fisso e nessuno risponde è quasi "normale".. al cellulare iniziamo ad avere tutti i pensieri piu cattivi e non vediamo l'ora di richiamare la persona per rinfacciarli che "ti ho chiamato 1000 volte lunedì e non hai risposto... che cosa lo tieni a fare il cellulare? cosa facevi??" Risposta: " I c...i mieiii!!!"

Comunque è vero che quando il cellulare ti serve davvero per una chiamata importante è rigorosamente SCARICO!

Anonimo ha detto...

Oggi ho provato la nomofobia sulla mia pelle!!!
Avevo il cellulare scarico ed ero agitata.
Non potevo ricevere la chiamata di una amica con cui avevo un mezzo appuntamento da confermare.
Ed ho cercato di farmi prestare un cellulare per chiamare a casa e avvertire che avevo il cellulare scarico e che se ci fosse stato bisogno mi potevano trovare a quel numero.
Ma bisogno di cosa? Mi chiedo.
Per un paio d'ore che risulto irraggiungibile.....E poi non ero in un posto sperduto.....ma ad uno stabilimento balneare a godermi un pò il mare in mezzo a tanta gente. Ma il pensiero che in quel momento ero irragiungibile perchè avevo il cellulare scarico c è stato e un pò di agitazione ce l'avevo.
Quindi sos .... bisogna disintossicarci e pensare che nessuno può essere sempre on line, ogni tanto possiamo pensare che è bello essere irraggiungibili e godersi un pò l'attimo che stiamo vivendo senza drin, suonerie e bibip che ci distolgono l'attenzione !!!!!!

Picassa70

Sono i sentimenti che creano l'attrazione, non solo l'immagine o il pensiero. Vivi, senti, attua il tuo futuro come se stesse accadendo.
"Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni. Ciascuno con il proprio talento" P. Coelho
Guarire significa imparare ad amarsi, a onorarsi, a rispettarsi.

Il conoscente e' quella persona di cui siamo abbastanza amici da chiedere un prestito, ma non tanto intimi da restituirlo.

> Ambrose Bierce
"Guarda le piccole cose perchè un giorno ti volterai...e capirai che erano grandi" Jim Morrison

GUARDA QUI

Ebook
I Migliori Ebook Crescita Personale, Professionale, Finanziaria
Affiliazione
Vuoi Guadagnare? Iscriviti Subito al Programma di Affiliazione
Autore?
Pubblica Online il Tuo Ebook! Il 60% è per te! Ottime Vendite!
AUTOSTIMA.NET: PNL & CRESCITA

Guida Programmi TV

Il segno più sicuro che si è nati con grandi qualità è l'essere nati senza invidia

- Titolo del sito IL BLOG DI HEIDI - Descrizione del sito IMPROVVISAZIONE SENTIMENTO E LIBERTA' - Parole chiave del sito IL SEGRETO THE SECRET MUSICA VIDEO SALUTE CONSIGLI AFORISMI NOTIZIE